icon_windows

Sostituire i DNS dei provider con Server piu’ veloci e aperti

Puo’ capitare di digitare un indirizzo web errato… In Italia molti Provider stanno prendendo la (cattiva) abitudine, in caso di errore di digitazione, di reindirizzarci verso pagine dei loro siti (con lo scopo di guadagnarci con la pubblicita’? ndr). E’ notizia di poche ore che gli utenti di Alice ADSL che digitano in maniera errata un indirizzo web sulla barra degli indirizzi del browser al posto di essere avvisati dell’errore vengono reindirizzati su una pagina web di Virgilio Alice.
Per risolvere il problema è necessario modificare i propri Server DNS. Esistono molti servizi a tale proposito: sono veloci, hanno cache molto grandi, proteggono dal phishing (riconoscono automaticamente i siti “finti” che cercano di rubarvi soldi e/o informazioni), correggono gli errori di digitazione.

Server DNS liberi da utilizzare:

OpenDNS (http://www.opendns.org):

208.67.222.222
208.67.220.220

Server DNS Svizzeri (utilizzato in questo periodo da noi):

195.186.1.111
195.186.4.111

ORSN (http://european.ch.orsn.net/tech-pubdns.php):

217.146.139.5
62.157.101.211

Sotto la procedura per modificare i DNS in Windows Vista nel caso in cui si utilizzino indirizzi IP statici:

  • Start
  • Pannelo di controllo
  • Rete ed internet
  • Centro connessioni di rete e condivisione
  • A sinistra cliccare su Gestisci connessioni di rete
  • click con il pulsante destro del mouse su LAN e scegliere Proprietà
  • Selezionare Internet Protocol (es. TCP/IP versione 4) e cliccare sul pulsante Proprietà
  • Spuntare Utilizza il seguente indirizzo IP ed inserire l’indirizzo IP, subnet mask e default gateway e i server DNS.
  • Cliccare su Ok per confermare.

Discussioni su OpenDNS :
http://lists.oarci.net/pipermail/dns-operations/2006-July/000806.html

About the author

One thought on “Sostituire i DNS dei provider con Server piu’ veloci e aperti”

  1. Non ci posso credere… 😀
    Avrei voluto cancellare questo sito dai miei preferiti decine e decine di volte ma sapevo che prima o poi sarebbe tornato a vivere! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *